fonte: www.irpinianews.it

Presentata la XI edizione del Premio Comuni Ricicloni Campania 2015 di Legambiente il riconoscimento ai Comuni per la migliore qualità di raccolta differenziata.

Sono definiti comuni ricicloni 2015 – spiega l’associazione ambientalista in una nota – tutte quelle amministrazioni che hanno raggiunto la percentuale del 65% (come richiesto dalla normativa vigente), mentre per stabilire la classifica generale e la premiazione dei comuni è stato definito un metodo di valutazione, che tiene conto della percentuale di raccolta differenziata raggiunta dai comuni nel 2014 e della valutazione delle buone pratiche adottate dagli stessi.

Dalla somma dei due indicatori è fatto derivare l’indice IPAC (Indice di prestazione ambientale del comune) che stabilisce la graduatoria finale.

Ad inviare i dati per l’edizione 2015 sono stati 430 comuni su 550 (pari al 78% del totale e che rappresentano circa 4 milioni e mezzo di abitanti), da cui è stata calcolata la percentuale regionale di raccolta differenziata che si assesta sul 55%.

Prima sul podio è Airola, comune beneventano di oltre 5mila abitanti, con il 87% di raccolta differenziata e 90,03 indice IPAC. Secondo Comune Riciclone 2015 è Ginestra degli Schiavoni (Bn) con l’87,85% di raccolta differenziata e 88,49 di indice IPAC; medaglia di bronzo per il comune beneventano Montesarchio con il 81,06% RD e 86,74 di indice IPAC.

Su scala provinciale, miglior performance della Provincia di Benevento con il 70,57% di raccolta differenziata, seguita dalla Provincia di Salerno con 58,42% di RD, terza la Provincia di Avellino con il 56,54% di RD a seguire la Provincia di Napoli con il 53,81% e la Provincia di Caserta con il 50,69%.

Tra i Comuni capoluogo si segnala l’assenza dei dati per quanto riguarda Napoli. La classifica vede Comuni Ricicloni, Irpinia terza. Ultima Avellino tra i Capoluoghi con una RD pari al 47%.

Infine, la classifica generale vede il Comune di Marzano di Nola al quinto posto con una percentuale di RD pari all’87,67; seguono Atripalda all’11esimo posto (72%) e Roccabascerana al 26esimo posto.
Menzioni speciali anche per il Comune di Baiano, nella classifica dei comuni che adottano un sistema di raccolta particolare, e poi ancora Parolise e Manocalzati.